megalodonte

Il megalodonte è una specie estinta di squalo di notevoli dimensioni noto, soprattutto, per i suoi grandi denti fossili. Il suo nome, infatti, deriva dal greco e significa “grande dente”. I fossili relativi a questa mastodontica specie di squalo risalgono a circa 4-6 milioni di anni fa. Ma quali erano le dimensione di questo gigante marino?

Uno studio recente pubblicato sulla rivista Scientific Reports ha fornito delle risposte a questa domanda confrontando le dimensioni dello squalo con quelle di un essere umano. Lo studio in questione è il frutto delle ricerche condotte da un team di ricercatori dell’Università di Bristol. Gli scienziati hanno dichiarato di aver “finalmente” rivelato quali erano le reali dimensioni del megalodonte. Infatti, in passato i ricercatori hanno solo stimato la lunghezza di questo gigantesco esemplare. Oggi, invece, con questo nuovo studio i ricercatori hanno fatto la stima delle dimensioni di varie parti del corpo dell’animale. Tra queste, ovviamente, rientrano anche quelle delle pinne dorsali che, da sole, erano grandi quanto un essere umano adulto.

Il megalodonte: il gigante marino aveva dimensione davvero incredibili

Per il loro studio gli scienziati hanno utilizzato vari metodi, inclusi calcoli matematici, per capire quali fossero le reali dimensioni del megalodonte. Inoltre, essi hanno anche confrontato queste dimensioni con quelle di altri grandi squali ancora oggi esistenti. Essi hanno notato che il megalodonte era lungo più del doppio del grande squalo bianco, attualmente il più grande al mondo. Il grande squalo estinto aveva anche una forza del morso di più di 10 tonnellate. Qualcosa di davvero incredibile, straordinario e, al contempo, spaventoso.

Analizzando infine le modalità di crescita degli squali odierni e le loro dimensioni che non cambiano dalla nascita fino alla morte, i ricercatori hanno tratto le loro conclusioni. Essi hanno affermato che il megalodonte era lungo più di 16 metri. Aveva una testa rotondeggiante del diametro di circa 4,65 metri ed una imponente pinna dorsale alta 1,62 metri. Il tutto terminava poi con la coda alta ben 3,85 metri.