Apple fa le cose a modo suo e ha progettato e prodotto mascherine anti-Covid per i dipendenti, concepite partendo dai dispositivi per ipoudenti e sordomuti.

La notizia è stata anticipata qualche giorno fa da Bloomberg e successivamente ripresa da tutte le testate hi-tech. Scopriamo insieme nel dettaglio come funzionano.

 

Apple sviluppa delle mascherine hi-tech per i propri dipendenti

Cupertino ha creato “Apple Face Mask” per i dipendenti corporate e “Apple Clear Mask“, una mascherina chirurgica trasparente che utilizza tre strati di materiale per filtrare le particelle, approvata dalla Fda, la Food and Drug Administration americana. Il dispositivo trasparente permetterà a tutti gli utenti sordi e ipoudenti di leggere le labbra dei commessi che lavorano all’interno degli Apple Store.

Secondo Bloomberg, le mascherine sono state progettate dai team interni di Cupertino insieme alla Gallaudet University. L’azienda ha scelto materiali che non incidono sulle forniture necessarie per i Dpi degli ospedali. I dipendenti Apple riceveranno le nuove mascherine nelle prossime due settimane, anche se non è ancora chiaro se negli Stati Uniti o anche negli altri Store mondiali.

I clienti però continueranno a ricevere mascherine chirurgiche convenzionali, se sprovvisti, all’ingresso dei negozi. Le Apple Mask saranno esclusive per i lavoratori e non saranno disponibile per la vendita, informa la stampa americana. Nonostante non saranno disponibili per la vendita questo è un grande passo che l’azienda ha fatto verso alcuni dipendenti che hanno delle difficoltà, ancora maggiori durante questo periodo.