metabolita

Sono molti gli studi scientifici che argomentano circa le proprietà benefiche che alcune sostanze naturali hanno nel migliorare la qualità della vita. Oggi, però, un gruppo di ricercatori ha scoperto che un particolare metabolita naturale è in grado, se aggiunto alla dieta dei topi, di allungare la loro vita migliorando il periodo della vecchiaia.

A dimostrarlo è uno studio apparso sulle pagine della prestigiosa rivista scientifica Cell Metabolism. Lo studio in questione riporta la firma di un team di ricercatori del Buck Institute for Research on Aging. In particolare, gli scienziati hanno aggiunto al cibo dei topi dell’alfa-chetoglutarato (AKG). Quest’ultimo è un metabolita che gioca ruoli importanti in diversi processi fisiologici tra cui il metabolismo. Inoltre questo metabolita stimola la sintesi del collagene e delle proteine e ha un ruolo anche per quanto riguarda i processi legati all’età, tra cui la generazione di cellule staminali.

Già studi precedenti hanno valutato l’effetto dell’AKG sull’avanzare dell’età. Proprio questi studi avevano dimostrato che questo metabolita naturale ha un ruolo anche nel promuovere la longevità e nel migliorare la fase della vecchiaia. Così i ricercatori in questo studio hanno deciso di studiare gli effetti dell’AKG quando lo aggiungevano alla dieta dei topi. Essi hanno notato che il metabolita allungava moderatamente la durata media della loro vita, in media del 12%. Ma, la cosa più importante, era che l’AKG riduceva le disabilità nell’ultima fase della vita.

Inoltre, durante le analisi svolte, gli studiosi hanno notato nei topi anche un decremento dei livelli di citochine infiammatorie sistemiche ed una maggiore produzione di interleuchina-10. Quest’ultima è una citochina anti-infiammatoria che riduce gli stati infiammatori e, in generale, le infiammazioni croniche. Inoltre, gli scienziati non hanno osservato l’insorgenza di effetti collaterali a seguito della somministrazione del metabolita naturale.