Finlandia

La malattia di Unverricht-Lundborg è un’epilessia mioclonica progressiva rara caratterizzata da mioclono indotto dall’azione e dallo stimolo e crisi epilettiche tonico-cloniche associate ad atassia. Questa rara forma di epilessia sembra sia più diffusa in Finlandia rispetto a qualsiasi altro Paese al mondo.

A dimostrarlo è uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista Neurology condotto da un team di ricercatori dell’Università della Finlandia Orientale. Per giungere a questa conclusione, gli scienziati hanno analizzato i dati contenuti in vari registri nazionali, in cartelle cliniche e studi genetici. Dalle analisi condotte su questa grande mole di dati i ricercatori hanno fatto una scoperta a dir poco interessante. Essi, infatti, hanno scoperto che la prevalenza della malattia di Unverricht-Lundborg in Finlandia è di 1.9 casi ogni 100.000 abitanti.

La causa di questa patologia è una mutazione del gene che codifica per la cistatina B e la sua trasmissione è autosomico recessiva. Proprio questa mutazione, identificata per la prima volta nel 1993, sembra sia molto prevalente in Finlandia più di qualsiasi altro Paese al mondo. I dati a disposizione dei ricercatori lo hanno infatti dimostrato. Nonostante ciò, gli studiosi precisano che il loro studio non è comunque da considerare sufficientemente rappresentativo della reale diffusione della malattia. Inoltre, la sua prevalenza in Finlandia potrebbe essere addirittura sottostimata. Infatti, secondo gli esperti potrebbe essere ancora più alta, fino ad un terzo rispetto al dato scoperto nel corso delle ricerche.

Adesso, sarà necessario condurre ulteriori studi ancora più approfonditi per rilevare questi indici di diffusione della malattia. Ciononostante, ad oggi, la Finlandia rappresenta il paese in cui la malattia di Unverricht-Lundborg risulta più diffusa.