tuta intelligente

Quando valutiamo parametri corporei relativi alla postura, all’andatura della corsa o alla temperatura corporea, lo facciamo prendendo in considerazione solo poche parti del corpo. Da oggi, però, sarà possibile valutare questi ed altri parametri raccogliendo dati da più punti del corpo così da poter ottenere un quadro generale della situazione. Ciò sarà realizzabile grazie ad una nuova tuta “intelligente”.

A presentare questa nuova tuta è uno studio apparso sulle pagine della prestigiosa rivista scientifica Nature Communications. Lo studio in questione riporta la firma di un team di ricercatori dell’Università Nazionale di Singapore (NUS). Nello specifico, si tratta di una tuta intelligente che si serve di piccoli tracker, molto compatti e leggeri, per fornire i dati corporei direttamente allo smartphone. Questi tracker sono molto simili a quelli che solitamente si utilizzano per il fitness soltanto che sono molto più piccoli e dunque, meno ingombranti.

La misurazione dei parametri corporei da più parti del corpo contemporaneamente è il risultato del lavoro svolto da alcuni sensori. Questi ultimi sono numerosi, ma ciò non significa che i fili che li collegano tra loro possono creare fastidio a chi indossa la tuta intelligente. Infatti, si tratta di una “ragnatela” di fili non invasiva ma comunque capace di trasmettere le informazioni, tramite la tecnologia NFC, ad uno smartphone vicino fino ad un metro di distanza.

Questa tuta intelligente rappresenta davvero una grande innovazione inoltre, l’utilizzo della tecnologia NFC per trasmettere i dati, non la rende dipendente dalla batteria. Tra tutte le sue funzioni, questa tuta riesce anche a misurare la posizione della colonna vertebrale su più nodi. Ciò è un aspetto importante poiché la postura della spina dorsale è importante durante le attività fisiche. Di fatto una corretta postura può sia ridurre gli sforzi ma anche il rischio di lesioni.