Dal momento che il colosso di Cupertino Apple ha presentato i nuovi iPhone 12 tutti stanno parlando del fatto che nella confezioni di questi, non sono più incluse cuffiette e caricabatterie, scelta dell’azienda comunicata anche qualche settimana fa.

Proprio ieri infatti, abbiamo parlato delle prese in giro da parte di Samsung sulla vicenda ed il giorno prima quelle di Xiaomi. Nonostante questo però, ora i due accessori della Mela, se comprati separatamente, costano di meno. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Apple: ora caricabatterie e cuffie costano di meno

Apple ci ha spiegato la scelta di togliere i due accessori, proprio come avvenuto per la serie 6 di Apple Watch, col discorso del minore impatto ambientale: un tema legittimo e importante, ma difficilmente il cliente cui togli qualcosa di molto utile ti guarderà come si guarda un filantropo che sta salvando il mondo.

Ad ogni modo, Apple sa che ora le vendite del nuovo alimentatore da 20 W e delle EarPods subiranno un’impennata, e quindi ha abbassato i prezzi di entrambi. Sia perché può farlo, sia perché in qualche misura “deve” farlo. Risultato: il prezzo dell’alimentatore, Apple Store alla mano, è passato dai 35 euro della versione precedente ai 25 di quella attuale. Stesso taglio di prezzo per le EarPods, che da 29 sono scese a 19 euro.

L’aspetto che più preoccupa della politica scelta da Cupertino, ad ogni modo, è la possibilità (assai concreta) che nel tempo venga adottata dagli altri produttori. Abbiamo già visto questo meccanismo in atto: Apple ha una forza tale da poter, a differenza degli altri marchi, portare avanti scelte antipatiche senza esserne realmente scalfita, e portare così una larga fetta di pubblico ad acquisirvi familiarità. Insomma, può cambiare le forme e le abitudini del mercato. Non ci resta che attendere per scoprire maggiori sviluppi.