invertebrati

I tardigradi sono un phylum di invertebrati che comprende più di un migliaio di specie animali finora classificate. Questi animali si caratterizzato per la loro incredibile capacità di sopravvivere in condizioni estreme. Infatti, questi particolari invertebrati presentano un’altra caratteristica: resistono ai raggi ultravioletti.

A dimostrarlo è uno studio pubblicato sulle pagine della autorevole rivista Biology Letters. Lo studio riporta la firma di un team di ricercatori dell’Indian Institute of Science. La capacità di questi curiosi organismi invertebrati di resistere ai raggi UV deriverebbe dalla presenza di una corazza fluorescente che si colora di blu.

Come confermato dagli studiosi, la presenza di pigmenti fluorescenti sotto la pelle di questi animali, permette loro di neutralizzare i pericolosi raggi ultravioletti trasformandoli in una innocua luce blu che colora il corpo dell’animale. Per il loro studio, gli scienziati hanno piastrato tre gruppi di dieci tardigradi ciascuno su piastre Petri da 35 mm. Gli organismi invertebrati, rimasti ben idratati per tutto l’esperimento, sono stati poi esposti ad una fonte di radiazioni UV. Quest’ultima era una lampada germicida che li colpiva perpendicolarmente. I ricercatori hanno osservato che un particolare ceppo sopravviveva anche se esposto ai raggi UV presentando una fluorescenza naturale di colore blu.

Osservandolo, potremmo pensare di trovarci di fronte ad una specie aliena, ma si tratta di un fenomeno reale. Un fenomeno che ci fa capire come la natura, in ogni sua forma, sia in grado di mettere in pratica strategie di adattamento davvero incredibili. Il tutto anche in animali di ridotte dimensioni come i tardigradi, i cosiddetti “orsi d’acqua”. Questi ultimi, dunque, oltre che essere in grado di vivere in ambienti con temperature estreme, sono anche in grado di resistere a questa forma di radiazione elettromagnetica. Una forma di energia davvero letale al punto da essere utilizzata per uccidere virus e batteri.