Come ben saprete mancano ancora due appuntamenti importanti all’orizzonte che riguardano Apple: il primo è la comunicazione dei risultati finanziari del suo quarto trimestre fiscale, atteso per oggi 29 ottobre 2020, l’altro riguarda l’annuncio dei Mac con chip Apple Silicon che potrebbe arrivare a novembre.

Se il primo appuntamento sarà utile per valutare se la strategia anti Covid della casa di Cupertino è ancora efficace, il secondo segnerà concretamente l’inizio della fase di transizione dai processori Intel a quelli basati su Arm, e ora abbiamo anche la data. Ecco tutti i dettagli.

 

Apple: ecco quando arriverà e come sarà il processore di iMac con Apple Silicon

Per concluderla serviranno circa due anni e uno degli scogli più grossi riguarda lo sviluppo di processori in grado di sostituire quelli Intel destinati al settore desktop, ovvero le CPU che Apple utilizza per i suoi iMac. Secondo uanto riportato da China Times, Apple starebbe sviluppando un ulteriore processore, l’A14T, per gli iMac con Apple Silicon che arriveranno entro la prima metà del prossimo anno.

Le caratteristiche tecniche sono sconosciute, si sa solo che condividerà lo stesso processo produttivo a 5nm dell’A14X che dovrebbe equipaggiare anche i futuri iPad Pro e il MacBook con Apple Silicon. Si può quindi desumere che la variante T dell’A14 sarà in grado di offrire prestazioni più elevate e più adatte all’ambito desktop, a differenza della variante X che dovrà contenere i consumi tenuto conto dei dispositivi per cui è stata progettata.

Alle tre varianti appena citate si somma naturalmente l’A14 standard che si trova in iPad Air 2020 e negli iPhone 12. Quindi per riassumere, A14 sarà presente su iPad Air e iPhone 12, A14X lo troveremo su MacBook con Apple Silicon e iPad Pro ed infine il processore A14T lo troveremo su iMac con Apple Silicon.