ipertensione

Per ipertensione si intende l’aumento della pressione del sangue. Questo disturbo può essere ricollegato a fattori di tipo genetico o di tipo fisiologico come, ad esempio, l’età avanzata. Ma, può anche dipendere da fattori ambientali o da un eccessivo consumo di sale. L’ipertensione, però, è qualcosa che non può manifestarsi soltanto durante l’attività giornaliera, ma anche durante la fase del sonno. Sembrerebbe che questo rialzo pressorio notturno rappresenti un fattore di rischio per malattie cardiovascolari.

A dimostrarlo è uno studio pubblicato sulle pagine della rivista Circulation. Lo studio in questione riporta la firma di un team di ricercatori dell’Università di Tochigi (Giappone). Per giungere a tale conclusione, gli scienziati giapponesi hanno analizzato i dati relativi a 6359 persone provenienti da varie città del Giappone. I dati, raccolti tra il 2017 ed il 2019, si basavano soprattutto su misurazioni della pressione arteriosa sia durante il giorno che durante la notte. Le misurazioni venivano eseguite attraverso un monitor ambulatoriale indossabile che poteva essere utilizzato anche a casa. I soggetti avevano tutti un’età maggiore di 65 anni e tutti mostravano un fattore di rischio cardiovascolare. Inoltre tre quarti dei soggetti assumevano farmaci per l’ipertensione. I soggetti avevano tutti eseguito 20 registrazioni della pressione sanguigna diurne e sette notturne.

Da tutti questi dati, gli scienziati hanno osservato che l’ipertensione durante il sonno poteva essere associato ad un più alto rischio di malattie cardiovascolari ed aterosclerotiche. Nello specifico, quei soggetti per i quali l’ipertensione durante il sonno superava i livelli di quella diurna avevano anche un maggiore rischio di sviluppare insufficienza cardiaca. Alla luce di quanto osservato, si potrebbe considerare l’ipertensione notturna come un valido fattore di rischio per malattie cardiovascolari. Inoltre questo studio, sottolinea l’importanza del monitoraggio notturno della pressione sanguigna nelle strategie di gestione del paziente.