topi

Un team di scienziati ha scoperto nei topi l’esistenza di un gene che sembra essere alla base del desiderio di cibo così come del desiderio di fare esercizio.

A presentare questa straordinaria scoperta è uno studio pubblicato sulle pagine della autorevole rivista scientifica JCI Insight. Lo studio in questione riporta la firma di un team di ricercatori dei National Institutes of Health statunitensi. Nello specifico, gli scienziati americani hanno condotto degli esperimenti sui topi durante i quali hanno scoperto l’esistenza di un gene molto particolare denominato Prkar2a. Sembrerebbe che questo gene si trovi maggiormente espresso nell’habenula, una piccola area cerebrale che un ruolo per quanto riguarda il dolore, lo stress e l’ansia.

Sembra inoltre che questo gene contenga le informazioni idonee per creare due componenti molecolari dell’enzima proteina chinasi A. Tali componenti sono necessari per innescare delle reazioni chimiche collegate al desiderio di cibo e di muoversi per tempi più lunghi. Tutto ciò è quello che i ricercatori hanno compreso durante i loro esperimenti. Essi hanno alimentato dei topi privi del gene Prkar2a con una dieta molto ricca di grassi. In seguito a ciò, gli scienziati si accorsero che questi topi mostravano probabilità più basse di diventare obesi rispetto ai topi di controllo che esprimevano normalmente il gene. E anche dopo un digiuno, i topi privi del gene tendevano a mangiare meno e, in generale, mangiavano cibi meno grassi rispetto ai topi di controllo. Per di più, i roditori privi del gene praticavano maggior esercizio fisico coprendo, sui tappeti rullanti, distanze 2-3 volte più lunghe di quelle dei topi di controllo.

Si tratta di una scoperta davvero incredibile che potrebbe aprire le porte per la ricerca di un gene analogo anche nell’uomo.