aneurismi cerebrali

Un aneurisma cerebrale è una dilatazione di un vaso arterioso cerebrale che può sfociare nella rottura della parete vasale causando un’emorragia pericolosissima per il soggetto. Tra i sintomi caratteristici degli aneurismi cerebrali rientrano forte cefalea alla quale si associano, molto spesso, anche nausea ed episodi epilettici. Si tratta di un disturbo silenzioso, asintomatico, almeno nelle fasi iniziali. Per cui riuscire a diagnosticarlo in tempo prima che il vaso si rompa è davvero un compito molto arduo. Oggi, sembra però che ci sia una soluzione al problema dell’individuazione degli aneurismi cerebrali: l’intelligenza artificiale (AI).

A dimostrarlo è uno studio pubblicato sulla rivista Radiology e condotto da ricercatori dell’Union Hospital del Tongij Medical College di Wuhan (Cina). Nello specifico, gli scienziati cinesi hanno utilizzato un algoritmo di intelligenza artificiale che ha rilevato aneurismi cerebrali con una precisione addirittura del 97%. Si tratta di un algoritmo basato sul deep learning, uno strumento di apprendimento profondo che deve prima essere “addestrato”. In questo caso specifico, i ricercatori hanno addestrato il sistema di AI mediante varie immagini angiografiche prelevate da più di 500 pazienti. Tutto ciò, al fine di insegnare all’algoritmo quali erano le anomalie per far sì che potesse riconoscerle. Si tratta di un sistema completamente automatizzato e molto sensibile in grado di rilevare gli aneurismi cerebrali nelle immagini angiografiche TC.

Durante i test eseguiti dal team di ricerca, l’algoritmo ha rilevato 633 dei 649 aneurismi cerebrali con una precisione impressionante del 97,5%. Per di più, il sistema di AI ha rilevato otto nuovi aneurismi che inizialmente non erano stati considerati durante la valutazione inziale. Si tratta di un’applicazione dell’AI davvero incredibile che potrebbe finalmente gettare le basi per una diagnosi precoce di tali disturbi, silenti ma molto pericolosi.