I primi iPhone 12 mini sono già nelle mani di alcuni acquirenti, e le prime recensioni sono apparse online. Il team di iFixit ha anche eseguito il suo canonico “teardown”, sviscerando alcuni dei segreti degli interni del nuovo melafonino ultra compatto.

In realtà sono stati eseguiti due teardown, uno per il modello UE, l’altro per il modello USA, il tutto per capire come Apple sia riuscita a includere l’hardware 5G e tutti i componenti dei flagship (o quasi) in un device così piccolo. Scopriamo insieme maggiori dettagli.

 

Apple è riuscita ad inserire una “bomba” nel corpicino di iPhone 12 Mini

Chiaramente grossa parte del merito, che poi merito non è, è data dalle dimensioni della batteria integrata. In realtà c’è una sorpresa anche qui, visto che comunque iPhone 12 mini ha una batteria da 8,57Wh, secondo iFixit, quindi più grande dell’unità da 6,96Wh che viene implementata su iPhone SE 2020. Di contro, però, iPhone 12 (che ha lo stesso hardware del mini, ad eccezione del display più ampio) può contare su una batteria da 10,78Wh. Ci sono, comunque, altri componenti miniaturizzati.

Fra questi il Taptic Engine, del 25% più piccolo rispetto al motore (già ridotto in dimensioni) presente su iPhone 12, e anche l’altoparlante e il sistema magnetico MagSafe hanno subito una cura snellente. Apple è riuscita a inserire fotocamere delle stesse dimensioni su iPhone 12 mini e iPhone 12 (e anche caratteristiche, con obiettivi f/1.6 per la principale e ultra grandangolo f/2.4), tuttavia questo successo è stato ottenuto a discapito delle dimensioni della batteria.

Nonostante questi compromessi, iFixit ritiene che iPhone 12 mini sia abbastanza simile agli omologhi di dimensioni superiori: “L‘iPhone 12 mini è un piccolo telefono con grandi ambizioni“, si legge nella disamina. “Siamo sorpresi di quanto siano familiari gli interni rispetto agli altri iPhone di pari generazione, date le differenze di dimensioni tra loro “. L’ispezione mostra anche alcune differenze fra i modelli USA e gli analoghi europei, nello specifico nel sistema di antenne per la connessione al 5G attraverso le più veloci mmWave.