materia grigia

Per materia grigia si intende il tessuto che include i corpi dei neuroni, i dendriti e le fibre nervose non mielinizzate. Sembrerebbe che i bambini che dormono meglio ne abbiano una quantità superiore nei propri cervelli rispetto ai bambini che soffrono di un sonno di scarsa qualità.

A dimostrarlo è uno studio pubblicato sulle pagine della autorevole rivista scientifica Pediatric Obesity. Lo studio in questione riporta la firma di un team di ricercatori dell’Università di Granada (Spagna). Gli scienziati spagnoli, nello specifico, hanno dimostrato che quei bambini in sovrappeso o obesi che vanno a letto prima e che, in generale dormono meglio e di più, mostrano una quantità maggiore di materia grigia nel cervello rispetto quei bambini in sovrappeso o obesi che hanno una scarsa qualità del sonno. Per giungere a tale conclusione, gli studiosi hanno eseguito degli esperimenti con più di 100 bambini in sovrappeso o obesi.

Durante questi esperimenti, essi hanno scoperto che quei bambini che dormivano meglio avevano più materia grigia in otto regioni corticali e dell’ippocampo. Si tratta di aree cerebrali tutte fondamentali per lo sviluppo cognitivo e per le prestazioni accademiche. I ricercatori hanno anche scoperto che i bambini che si svegliavano prima la mattina avevano un rendimento scolastico migliore. Negli esperimenti, gli studiosi hanno utilizzato degli accelerometri incorporati in delle smartband. Si tratta di oggetti che i bambini dovevano indossare per tutta la notte per verificare la qualità del sonno oltre che la sua durata ed altre caratteristiche.

Questo studio dimostra dunque che dormire di più e meglio non solo permette di avere migliori prestazioni a scuola, ma anche un livello di quoziente intellettivo più alto.