Dopo i risultati del terzo trimestre 2020 dell’operatore francese Iliad, che hanno visto una importante crescita della customer base (6.840.000 utenti al 30 settembre), l’AD di iliad Italia, Benedetto Levi, si è tolto qualche sassolino dalla scarpa in una intervista concessa solamente qualche girono fa al quotidiano La Stampa.

Innanzitutto, come fatto anche dal CEO Thomas Reynaud, si è detto felice sia per l’ottimo andamento dei ricavi che per i tanti clienti che continuano a scegliere iliad. Scopriamo insieme le altre indiscrezioni sulla Rete Fissa.

 

Iliad: Benedetto Levi parla dell’arrivo della Rete Fissa in Italia

Soddisfazione anche per come sta procedendo lo sviluppo della rete proprietaria, con l’obiettivo del 2020 (oltre 5.000 impianti attivi) che è stato già abbondantemente superato e ad oggi si contano più di 5.300 impianti attivi. Entro fine anno è inoltre previsto il lancio delle offerte su rete 5G iliad e, su questo fronte, Levi ha fatto intendere che ormai ci siamo.

Ecco le sue precise parole: “Posso solo dire molto presto. La nostra rete è già pronta. Abbiamo gli apparati (Nokia) e stiamo stendendo la fibra“. E dal 5G alla rete fissa il passo è breve: l’AD ha confermato quanto già detto ieri durante la presentazione dei risultati finanziari del Gruppo Iliad, ovvero un lancio “prima dell’estate del prossimo anno“, in anticipo rispetto al debutto che inizialmente era pianificato per il 2024, ma poi c’è stato il lockdown e la domanda di banda larga è esplosa, portando a rivedere i piani.

L’intervista si chiude con una domanda sulla rete unica (sostanzialmente, Levi cosa ne pensa?) e una richiesta di commento sulle dichiarazioni del Copasir, per cui nell’economia italiana ci sarebbero troppi interessi francesi. Tra poche settimane in Francia il Gruppo Iliad lancerà le proprie offerte su rete 5G e, a quanto pare, anche nel nostro paese è ormai questione di settimane, se non di giorni. Non resta che attendere il comunicato ufficiale, per poterne conoscere prezzi e dettagli.