flavanoli

Il termine flavanoli fa riferimento ad un gruppo di flavonoidi vegetali presenti nell’uva, nel tè, nelle mele, in alcune bacche, nel cacao e in diversi altri alimenti di origine vegetale. Proprio i flavanoli contenuti nelle bevande al cacao sembrerebbero essere in grado di rendere il nostro cervello più efficiente nello svolgere specifici compiti cognitivi.

A dimostrarlo è uno studio pubblicato sulle pagine della autorevole rivista scientifica Scientific Reports. Lo studio in questione riporta la firma di un team di ricercatori dell’Università di Birmingham. Nello specifico, per la loro ricerca gli scienziati hanno utilizzato il cacao per eseguire alcuni esperimenti su vari partecipanti. Gli esperimenti hanno coinvolto 18 soggetti maschi sani con un’età compresa tra 18 e 40 anni. I partecipanti, durante il test che dovevano svolgere, sia prima che dopo, dovevano bere una bevanda al cacao arricchita con flavanoli.

Gli esperimenti avevano l’obiettivo di mettere sotto “stress” la circolazione cerebrale. In particolare, i partecipati dovevano respirare il 5% di CO2 entrando in una condizione nota come ipercapnia. Gli effetti sul cervello e i livelli di ossigenazione del sangue, sono stati misurati tramite spettroscopia nel vicino infrarosso non invasiva. Al termine di questi test, i partecipanti allo studio dovevano completare alcuni test cognitivi via via sempre più complessi. Gli scienziati hanno così scoperto che coloro che avevano bevuto la bevanda arricchita con flavanoli mostravano livelli di ossigenazione nel sangue cerebrale più alti rispetto a chi aveva bevuto la bevanda al cacao non arricchita di flavanoli. Inoltre, questi ultimi compilavano i test cognitivi con minore accuratezza rispetto a coloro che avevano assunto la bevanda con flavanoli.

Questo studio dimostra dunque che i flavanoli sono delle sostanze particolarmente benefiche per le nostre funzioni cerebrali.