LED rossi

I LED sono dispositivi optoelettronici che sfruttano la capacità di alcuni materiali semiconduttori di produrre fotoni attraverso un fenomeno di emissione spontanea quando attraversati da una corrente elettrica. Sembrerebbe che esponendo le piante di pomodoro, coltivate in condizioni di serra mediterranea, ai LED rossi queste ultime subiscano degli effetti notevolmente positivi sia per quanto riguarda la crescita che la loro resa in generale.

A dimostrarlo è uno studio pubblicato sulle pagine della rivista scientifica Agronomy e condotto da ricercatori dell’Università di Bari “Aldo Moro”.  Già in precedenza il team italiano aveva dimostrato un aumento della produzione di almeno tre varietà di pomodoro utilizzando luci LED “toplight”. Un aumento, in media, del 22% rispetto a quando le stesse piante sono esposte alla luce naturale. Oggi, però, gli scienziati italiani confermano i benefici dei LED sulle piante di pomodoro con questo nuovo studio. Nello specifico, essi hanno condotto una sperimentazione usando lampade LED “interlight”. Si tratta di LED con un flusso luminoso bidirezionale e con un angolo di uscita della luce di 115°.

Essi hanno notato che esponendo le piante di pomodoro ai LED rossi per 24 ore, si registrava una produzione maggiore del 25% rispetto alle piante non illuminate con i LED. Ciò, ovviamente, corrispondeva anche ad un maggior numero di frutti raccolti. Questo studio conferma dunque che anche i LED a luci rosse di tipo interlight inducono un aumento della produzione, almeno per quello che riguarda le piante di pomodoro. Inoltre, questi dispositivi possono essere collocati a pochi centimetri di distanza dalle piante e si caratterizzano anche per un minore assorbimento di energia elettrica. Per di più, la qualità dei frutti prodotti da queste piante non hanno subito variazioni nutrizionaliorganolettiche dopo l’esposizione ai LED rossi.