Sappiamo bene che tutta la nuova gamma di iPhone 12 sia arrivata con qualche settimane di ritardo rispetto al solito, a causa della pandemia di COVID-19.

L’analista Ming-Chi Kuo ha però previsto che la produzione di massa della prossima generazione di iPhone con il nuovo chip A15 tornerà nella sua classica finestra di settembre.

 

Apple iPhone 13 verrà presentato senza ritardi nel mese di settembre

Solitamente, Apple inizia la produzione di massa dei suoi iPhone all’inizio dell’estate. In questo travagliato 2020, invece, i rapporti hanno indicato che la produzione iPhone 12 non è iniziata fino allo scorso settembre, costringendo Apple a posticipare gli eventi di lancio e l’arrivo sul mercato dei suoi iPhone per la prima volta dal 2011.

L’analista Kuo ha anche respinto le preoccupazioni secondo cui il tasso di utilizzo della capacità di TSMC per i chip A14, che indica la percentuale della capacità di produzione che viene effettivamente utilizzata nel periodo di riferimento, possa scendere dal 100% all’80% nel primo trimestre del 2021.

La domanda di iPhone, secondo Kuo, resta molto forte, in particolar modo per gli iPhone 12 Pro che hanno dovuto affrontare alcune carenze di componenti relativi al comparto fotografico. Nel 2021 quindi, la produzione di iPhone 13 dovrebbe tornare a seguire nuovamente il suo consueto programma con l’annuncio previsto regolarmente a settembre.